TANTA VOGLIA DI NATURA
BENVENUTI!!! A TUTTO IL POPOLO DI TANTA VOGLIA DI NATURA!!!!!!!!!

Ciao un grandissimo benevenuto nel Forum di TANTA VOGLIA DI NATURA..Grazie per condividere con noi le tue esperienze di vita naturale!!!!!Sono sicuro che insieme renderemo grande questo Universo!!!!

Forum sul mondo naturale, medicina, alimentazione, ricette, eccc...

Arrivederci Anna...e grazie per averci mostrato i volti del coraggio...Arrivederci cara amica.
Ultimi argomenti
» INCIDENTE.....
Dom Dic 13, 2015 12:45 pm Da Il Sole

» INTESTINO...
Dom Dic 13, 2015 12:35 pm Da Il Sole

» Fitte alla mandibola destra
Gio Dic 10, 2015 12:42 pm Da Il Sole

» Argentum nitricum......Ansia, gastrite,paura...
Ven Nov 06, 2015 11:38 am Da Il Sole

» peso gola petto, eruttazioni...
Sab Ott 17, 2015 1:29 pm Da Il Sole

» L'acqua naturale in Finlandia
Mar Ott 13, 2015 6:52 pm Da Il Sole

» Bruciore occhi
Ven Ott 02, 2015 10:48 am Da Il Sole

» CISTE CALCIFICATA MANO
Dom Set 20, 2015 7:39 pm Da Il Sole

» Marmellata di Mirtilli
Dom Set 20, 2015 7:33 pm Da Il Sole

Partner
Blog Directory

Accedi

Ho dimenticato la password



Codice:

Non sei connesso Connettiti o registrati

 » Relax » Yoga » 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

LA STORIA
Il libro sui Cinque Tibetani venne scritto negli anni trenta da Peter Kelder, ed è l’unica
fonte che rivela questi 5 riti magici tibetani che possiedono la chiave per giovinezza,
salute e vitalità durature.
Peter Kelder ci rivela che il segreto della forza e vitalità dei Lama Tibetani consiste in alcuni
esercizi rituali. Kelder descrive la ricerca di quei riti e di come siano arrivati in Occidente. Con i Cinque Tibetani impareremo a conoscere i misteri che per tanto tempo sono stati celati negli antichi monasteri.
La storia narrata nel libro ha inizio un pomeriggio in cui l’autore, Peter Kelder, si sta rilassando su una panchina del parco, leggendo il giornale della sera. Un vecchio gentiluomo gli si siede vicino e lo impegna in una conversazione. L’uomo si presenta come il colonnello Bradford, un ufficiale dell’esercito inglese in pensione. La sua carriera lo ha condotto fin nei più remoti angoli del globo, e il colonnello Bradford avvince l’interesse di elder con i racconti delle sue avventure. I due si congedano con la promessa di rivedersi. In seguito si incontrano regolarmente, e alla fine stringono una solida amicizia. Una sera, mentre sono insieme, il colonnello gli annuncia una sorprendente decisione che ha preso. Quando egli era di stanza in India, alcuni anni prima, aveva udito una storia curiosa e
indimenticabile che riguardava i lama di un monastero situato in qualche luogo remoto e
selvaggio dell’Himalaya tibetano. In quel monastero, un’antica sapienza tramandata per
migliaia di anni prometteva la soluzione di uno dei grandi misteri del mondo. Secondo la leggenda, i lama del monastero erano eredi del segreto della Fonte della Giovinezza.
Il colonnello rimase colpito e incuriosito da questi racconti e cominciò a raccogliere informazioni sulle vie da segui a località. Il suo desiderio di trovare la Fonte della Giovinezza lo spinse di ritornare in India.
Passarono molti anni in silenzio, fino che un giorno una lettera annunciò che il colonnello
aveva raggiunto il suo obiettivo e stava per tornare. Poco tempo dopo, quando i due
amici si ritrovarono, Kelder è testimone di una strabiliante trasformazione. Bradford,
inaspettatamente, mostra le sembianze “che il colonnello deve aver avuto negli anni della
sua giovinezza, molto tempo fa. Invece di un vecchio curvo e pallido con un bastone
da passeggio, vide una figura alta, eretta.
Il colonnello Bradford si apprestò a raccontare al suo emozionato amico tutto ciò che era accaduto durante la sua prolungata assenza. Parlò di anni di lotte e di sforzi ricompensati infine dal successo – la scoperta del remoto monastero tibetano in cui gli occupanti non invecchiavano mai.
“Per le prime settimane dopo il mio arrivo”, disse il colonnello, “mi sentii come un pesce
fuor d’acqua”. Ogni cosa che vedevo era per me fonte di meraviglia, a volte potevo a
conoscevano.
Quindi, il colonnello Bradford spiega esattamente in che modo ha ottenuto questo notevole
ringiovanimento. “La prima cosa importanete che mi venne insegnata al mio ingresso in monastero”, disse il colonnello, “fu questa: Il corpo ha sette centri di energia che potremmo chiamare vortici. Gli Indù li chiamano chakra. Essi sono dei potenti campi elettrici, invisibili ai nostri occhi,e tuttavia assolutamente reali.

Questo è un assaggio di quanto potrete "trovare" nella pratica di questi riti!!!
il Libricino lo troverete facilmente, è un volume ridotto che riporta la storia del Colonnello e di come appunto gli fu svelato il segreto dei "Cinque Riti"

Vedi il profilo dell'utente
Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Nessun Commento.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum